calendar_month 7.01.24 pending_actions 13 min

Puglia in bici: l’itinerario della Valle d’Itria

Puglia in bici: l'itinerario della Valle d'Itria

Attraversare la Valle d’Itria in bicicletta è un’esperienza emozionante e avventurosa che consente di scoprire i segreti nascosti tra le colline della Puglia. Perfetto sia per i principianti che per i cicloturisti esperti, questo itinerario è pensato per coloro che desiderano godersi il paesaggio e trascorrere del tempo all’aperto nell’aria frizzante dei borghi pugliesi e assaporarne le tradizioni.

La Valle d’Itria, situata nella Murgia Sud-Orientale, rappresenta uno dei luoghi più affascinanti e visitati della Puglia. La sua atmosfera magica, caratterizzata dai trulli e dai suggestivi muretti a secco, la rende unica e senza eguali. Il percorso del tour in bici è agevole, adatto a ciclisti di tutte le età e livelli di esperienza. Si parte da Alberobello, circondata dalle tipiche dimore pugliesi, dirigendosi poi verso Martina Franca ed arrivando, infine, a Locorotondo. Attraverso strade panoramiche asfaltate e poco trafficate, si raggiunge la ciclovia dell’acquedotto pugliese, una meta amata dai cicloturisti.

1. Alberobello

Esplorare la città di Alberobello su due ruote è un’opportunità unica per immergersi completamente nell’atmosfera di questa località speciale. Attraversando i deliziosi vicoli del borgo e ammirando i trulli, caratteristiche abitazioni tondeggianti con tetti a cupola composti da pietre sovrapposte, è possibile vivere appieno la storia cittadina e abbracciare la cultura locale.

Inizia il tour passando subito dai principali luoghi d’interesse, come il suggestivo Rione Aia Piccola, un angolo distintivo e sereno della città, dove si respira un ritmo di vita più tranquillo rispetto alle zone centrali. L’altro must è la Chiesa di Sant’Antonio, posizionata sulla cima del Rione Monti e interamente composta da trulli, che consente ai ciclisti di fermarsi a contemplare le meraviglie architettoniche che si celano in questa terra.

Entrambe le zone sono animate dalle numerose botteghe e negozietti di prodotti locali, il che rende questi quartieri tappe obbligate del giro in Puglia in bici e dell’itinerario della Valle d’Itria. Lasciati incantare dalle vetrine e concediti l’acquisto di uno o più souvenir, così da portare con te un piccolo pezzo dell’avventura in una delle località più iconiche dell’intera regione del sud Italia.

Alberobello offre anche un’oasi verde di pace e tranquillità: il Bosco Selva, un vasto parco cittadino dove è possibile ammirare una varietà di flora protetta e godere di piacevoli momenti di relax immersi nella natura. Immagina di pedalare attraverso le pittoresche stradine del Bosco Selva, dove il paesaggio racconta storie antiche attraverso i suoi segni distintivi. Un tempo, questa terra era una fitta selva boschiva dalle caratteristiche carsiche e petrose, solcata da sentieri erbosi che collegavano i villaggi circostanti.

I muretti a secco, noti come “paret”, sono la testimonianza di un passato intriso di tradizione, così come i crateri delle carbonaie e i recinti in pietra, chiamati “jazzi”, che i pastori utilizzavano per custodire i loro greggi. Cogli ogni dettaglio e concediti una piacevole camminata per sgranchirsi le gambe durante il tuo viaggio in bici. Considera di percorrere i sentieri del parco addentrandoti nella vegetazione e di abbandonarti a ciò che questo bosco racconta del passato di questo borgo pugliese. Proprio qui, probabilmente, si ergevano maestose querce che avrebbero dato il nome alla cittadina “Alberobello”, da “arboris belli”.

Terminato il tour del parco, assapora le deliziose specialità gastronomiche della cucina locale, come le orecchiette, i taralli e la rinomata focaccia barese presso uno dei ristorantini e trattorie tipiche della città. Quando si tratta di girare la Puglia in bici e percorrere l’itinerario della Valle d’Itria, gustare le ricette più famose diventa parte integrante del viaggio, offrendoti l’opportunità di conoscere a fondo il territorio e le abitudini dei suoi cittadini in ogni suo dettaglio.

2. Martina Franca

Avanzando lungo il percorso si giunge a Martina Franca, piccola gemma incastonata tra le colline della Puglia. Qui, cultura e architettura si uniscono per assicurare ad ogni passante un’esperienza di viaggio memorabile. Nel corso della tua avventura in bici, effettua una piccola sosta alla Basilica di San Martino, una costruzione barocca situata al centro del borgo.

Eretta nel 1747, questa basilica sfrutta gli spazi della precedente chiesa tardo-romanica di cui, oggi, rimangono solo la torre campanaria e parte della sagrestia. Lasciati sorprendere dall’interno della Basilica, ampio e luminoso, ove è ubicata l’ancona marmorea di Giuseppe Sammartino, lo scultore del famoso Cristo velato di Napoli, e dal complesso marmoreo del Variale, arricchito dagli angeli di Sanmartino che reggono gli emblemi episcopali del Patrono della città e due candide figure allegoriche femminili.

Altro monumento imperdibile è il Palazzo Ducale situato in Piazza Roma e ora sede del Municipio, con la sua architettura barocca che caratterizza l’intero centro storico di questo piccolo borgo. Con un po’ di fortuna, è possibile partecipare ai diversi eventi culturali che si tengono in questa struttura, come il rinomato Festival della Valle d’Itria.

Se desideri rigenerarti dopo aver esplorato le attrazioni principali, non scordarti di assaggiare il capocollo, pietanza iconica della cittadina pugliese. Per un’immersione autentica, soggiorna all’interno di un trullo a Martina Franca, così da sperimentare la consueta vita pugliese, scoprire tutto il fascino delle tradizioni locali e lasciandoti coccolare dalla calorosa ospitalità della comunità circostante.

Dopo un po’ di meritato riposo, riprendi il tuo affascinante viaggio in bicicletta, attraversando pittoreschi paesaggi collinari, rigogliosi uliveti e suggestivi scenari rustici che anticipano la prossima tappa del tuo itinerario.

3. Locorotondo

Il tour della Valle d’Itria in bici è un’esperienza in grado di soddisfare sia i ciclisti esperti che i turisti desiderosi di esplorare itinerari diversi dal solito, optando per una programmazione di viaggio straordinariamente immersiva.

Percorrere sentieri panoramici con viste incantevoli porta alla destinazione finale, Locorotondo. Dopo circa due ore di pedalata, i ciclisti si trovano all’ingresso di uno dei borghi più belli d’Italia, caratterizzato da una peculiare forma circolare da cui, per l’appunto, la cittadina prende il nome. Girovagare per le suggestive stradine di questa cittadina è estremamente coinvolgente, grazie alle case candide che avvolgono l’ambiente e alla tranquillità del contesto, circondato dalle numerose piante e fiori colorati che adornano le abitazioni.

Non perdere l’occasione di trascorrere del tempo nel centro storico di Locorotondo, passando per Piazza Vittorio Emanuele II, il cuore pulsante del paese dove deliziarsi con gustosi caffè e pasticcini mentre si osserva la vita che scorre. Prosegui poi verso la rinomata Chiesa di San Giorgio Martire, un monumento dallo stile neoclassico eretto sul punto più elevato della collina che domina l’intera città.

Attraversa la pittoresca Via Nardelli, conosciuta per i suoi caratteristici negozietti. Lasciati tentare dalle prelibatezze locali offerte dalla comunità, come vini DOC e olio d’oliva e, dopo aver goduto delle numerose e affascinanti località pittoresche di questo itinerario, goditi tutto il comfort e l’unicità del luogo pernottando in un trullo a Locorotondo, in una delle autentiche dimore pugliesi.

In definitiva, esplorare la Valle d’Itria in bicicletta da Alberobello a Locorotondo si presenta come un’opportunità imperdibile per immergersi completamente nelle meraviglie di questi affascinanti borghi, un’esperienza da fare almeno una volta nella vita. Che tu sia un appassionato ciclista o un viaggiatore avventuroso, scegliere di girare la Puglia in bici attraverso l’itinerario della Valle d’Itria regala momenti indimenticabili portandoti a creare e custodire ricordi indelebili di una regione ricca di sorprese.


Articoli correlati

calendar_month 17 Gennaio 2024

Dove degustare vini a Locorotondo

Leggi di più

calendar_month 12 Gennaio 2024

Puglia in bici: ciclovia dell’acquedotto pugliese

Leggi di più